Il Principe Imperiale Ortodosso Roberto d’Amato, quando era consigliere comunale a Moraro fece approvare una delibera di solidarietà sulla repressione e genocidio del Tibet.

In questa delibera di solidarietà io come consigliere comunale invitavo le autorità Cinesi a riprendere il dialogo con i rappresentanti del popolo tibetano, in primis con il Dalai Lama, al fine di giungere a una soluzione pacifica e condivisa, che tenga conto delle istanze di autonomia della popolazione tibetana.

Anche se i troppi interessi economici, che coinvolgono la Cina, gli Stati Uniti e l’Europa, fanno sì che libertà del popolo tibetano si allontani sempre più, facendo prevalere come logica il mercato o l’economia sulla realtà politica.

Copyright © 2020 I Marchi, Immagini e testi presenti sul sito appartengono ai rispettivi proprietari.

Hai bisogno di una consulenza araldica?

Come PRINCIPE REALE ho facoltà di CONFERIRE TITOLI NOBILIARI, CAVALIERATI NOBILIARI NON NAZIONALI, RICONOSCERE TITOLI NOBILIARI, CONCEDERE LAUREE HONORIS CAUSA. Clicca qui per accedere alla sentenza della Corte Suprema di Giustizia Nobiliare Arbitrale Tribunale Nobiliare Internazionale di Bari

Sono il Principe Duca Roberto d'Amato Zaffiri dei Paleologo di Teschen

Compila i dati richiesti

Verrai contattato quanto prima








*Acconsento alla Privacy Policy

Translate Now »