Striscia la notizia nn risponde alla raccomandata inviata in data 04/09/2021  e ricevuta in data 09/09 come legittima richiesta in base alla legge della stampa n.47 del 1948 appoggiandosi alle tesi di un noto avvocato che ha un a pubblicazione di video online e che vive il “culto della personalità”, basterebbe che questo avvocato che pubblica online la smettesse di fare le leggi senza essere in parlamento e di decidere attraverso lo scritto di definire quelli siano i confini della legge senza essere in parlamento.

E’ pacifico che ci sono 10 cose che non si possono non sapere sull’obbligo di rettifica per i blog, la stampa e la TV basterebbe mettere in moto il cervello.

Ma nel caos che ha scatenato questa proposta di legge, è necessario fare un po’ di chiarezza e precisare in quale contesto giuridico si inserisce la proposta di modifica.

10 cose che non si possono non sapere quando si parla di diritto di rettifica….

1) Che cos’è il diritto di rettifica?

È il diritto di fare pubblicare gratuitamente dichiarazioni dei soggetti interessati dalla pubblicazione di immagini, dichiarazioni, notizie ritenute lesive della loro dignità o contrarie a verità.

In sostanza, è il diritto – riconosciuto a certe condizioni – di affermare la propria verità.

2) Dove o come è pubblicata la notizia, la dichiarazione o l’immagine?

Nei giornali o in televisione.

3) Quali sono oggi le norme di riferimento?

a) La legge sulla stampa (e precisamente l’art. 8 della l. n. 47 del 1948) che afferma: il diritto di rettifica è il diritto di fare inserire “gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell’agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignità o contrari a verità, purché le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale” .

b) Il T.U. dei servizi di media audiovisivi e radiofonici (e precisamente l’art. 32 quinquies del d. lgs. n. 177 del 2005) che dispone: “chiunque si ritenga leso nei suoi interessi morali (…) o materiali da trasmissioni contrarie a verità ha diritto di chiedere (…) che sia trasmessa apposita rettifica, purché questa ultima non abbia contenuto che possa dar luogo a responsabilità penali”. vai al sito web

 

 

Copia delle ricevute A.R. spedite a Striscia la Notizia

 

 

Siamo ancora in attesa della rettifica

 

 

Copyright © 2021 I Marchi, Immagini e testi presenti sul sito appartengono ai rispettivi proprietari.

Translate Now »