Il predicato nobiliare è stato valorizzato è stata data rilevanza costituzionale come parte del nome ed è pertanto suscettibile di ricevere dall’ordinamento una tutela giuridica, comunque non tutti i predicati possono essere aggiunti al cognome.

Per esempio, le indicazioni di appartenenza ai ceto di patriziato o nobiltà civica (Patrizio di Trieste, Nobile di Gorizia,etc),non sono cognomizzabili (Si consulti Mistruzzi di Frisinga, Trattato di Diritto Nel biliare Italiano, Giuffrè,Milano,1961,pp 344).

Le indicazioni di appartenenza ai patriziato o alle nobiltà civiche in nessuna epoca ed in nessuna parte d Italia furono prese come parte del nome. Sul procedimento da seguire per cognomizzazione, i predicati Nobiliari possiamo riportare il Conte muto della recente Circolare n.10/2008 del Dipartimento per gli affari Interni e territoriali, Direzione Centrale per o servizi Demografici,Area III ,Stato Civile, del Ministero dell’Interno del 3 settembre 2008.

Quindi per la cognomizzazione dei predicati nobiliari si deve proporre un’azione contenzioso ordinaria nei confronti del Pubblico ministero, dell’Ufficio Araldico presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e degli eventuali controinformazione, restando non ammissibili le procedure amministrative verso il Ministero dell’Interno, su istanza della legge 84e seggiovia del D.P.R. 396/2000, concernente l’aggiunta di cognome e più in generale i cambiamenti e le modificazioni del cognome.

Copyright © 2020 I Marchi, Immagini e testi presenti sul sito appartengono ai rispettivi proprietari.

Hai bisogno di una consulenza araldica?

Come PRINCIPE REALE ho facoltà di CONFERIRE TITOLI NOBILIARI, CAVALIERATI NOBILIARI NON NAZIONALI, RICONOSCERE TITOLI NOBILIARI, CONCEDERE LAUREE HONORIS CAUSA. Clicca qui per accedere alla sentenza della Corte Suprema di Giustizia Nobiliare Arbitrale Tribunale Nobiliare Internazionale di Bari

Sono il Principe Duca Roberto d'Amato Zaffiri dei Paleologo di Teschen

Compila i dati richiesti

Verrai contattato quanto prima








*Acconsento alla Privacy Policy

Translate Now »