Visita privata a Carpi del Principe Reale Roberto d’Amato dei Paleologo di Teschen, Cavlaiere di Gran Croce dell’Ordine dei Templari: si è trattenuto in città due giorni visitando il centro storico, il Castello e la Cattedrale.

Sua Altezza Reale e Imperiale Roberto d’Amato, ha detto di mantenere rapporti di cordialità con i due discendenti dei Savoia residenti in Italia, Emanuele Filiberto Amedeo d’Aosta e ha precisato che, pur nel rispetto della Repubblica italiana, è favorevole a una revisione costituzionale per rendere possibile l’indizione di un referendum popolare per il ripristino di una forma di Monarchia costituzionale e federale analoga a quelle esistenti in Belgio, Olanda, Spagna, Inghilterra e Svezia.

“Mi rendo conto – ha aggiunto il Principe Roberto d’Amato che ha le sue proprie residenze nobiliari a Gorizia e Monfalcone – che il ricordo che gli italiani hanno dell’ultimo re d’Italia Vittorio Emanuele, fuggito da Roma, e di sui figlio Umberto, che preferì lasciare l’Italia per rifugiarsi in Portogallo all’indomani del Referendum, non è dei migliori, ma c’è ancora in Italia una dinastia con una storia, un prestigio e uomini nuovi che hanno un concetto di Patria e Nazione. Dinastia che si rifà alle moderne forme di monarchie esistenti in altri paesi europei e che nessuno contesta poiché costituzionali e rispettose dei diritti dei cittadini”.

Articolo di Cesare Pradella


Copyright © 2020 I Marchi, Immagini e testi presenti sul sito appartengono ai rispettivi proprietari.

Hai bisogno di una consulenza araldica?

Come PRINCIPE REALE ho facoltà di CONFERIRE TITOLI NOBILIARI, CAVALIERATI NOBILIARI NON NAZIONALI, RICONOSCERE TITOLI NOBILIARI, CONCEDERE LAUREE HONORIS CAUSA. Clicca qui per accedere alla sentenza della Corte Suprema di Giustizia Nobiliare Arbitrale Tribunale Nobiliare Internazionale di Bari

Sono il Principe Duca Roberto d'Amato Zaffiri dei Paleologo di Teschen

Compila i dati richiesti

Verrai contattato quanto prima








*Acconsento alla Privacy Policy

Translate Now »