In antitesi alla difesa delle ragioni del cuore e della fede enunciata da Pascal, nacque nel Seicento una corrente di pensiero che, per quanto composita e mai omogenea, evidenziò come fondamentale peculiarità la critica dell’ortodossia religiosa in nome della libertà della ragione da ogni autorità (in primis dal potere religioso che tentava sempre d’imporre la sua teologia assoluta e per nulla democratica).

L’intento quindi di emanciparsi da ogni forma di schiavitù intellettuale conferì il nome al movimento, detto “libertinismo” in riferimento al libertus latino, cioè l’ex schiavo affrancato.

Il 10% di ogni vendita verrà devoluto al c.r.o. di aviano

5,00   2,99€

Copyright © 2020 I Marchi, Immagini e testi presenti sul sito appartengono ai rispettivi proprietari.