Il nepotismo dei Papi fu un fenomeno che coinvolse la Chiesa, fino alla fine XIX secolo fu un fenomeno che corrose la Sacra Romana Chiesa, rendendola putrida, facendo si che questa perversione in seno alla Chiesa provocasse un arriviamo esasperato, dove i parenti facevano a gara per accaparrarsi le cariche più prestigiose e proficue della Curia Romana Uno dei primi nepotisti fu Bonifacio VIII, ma il campione del nepotismo fu Alessandro VI Borgia che avvantaggio’ i suoi figli, specialmente il Valentino, addirittura cercò di creare un regno unitario nell’Italia Centrale, con l’appoggio dei Sovrani di Spagna, Francia e dell’Imperatore Sacro Romano Impero, ma la morte sopraggiunse entrambi prima il papà, poi suo figlio.

Il nepotismo incide molto sulla riforma protestante, perché i papi venivano scelti in base alla potenza economica che potevano comprare il collegio cardinalizio.Clemente VII de Medici, fu quello della vendita delle indulgenze, al fine di fare cassa per Chiesa e di costruire il Cupolone di San Pietro.Possiamo affermare che il nepotismo fu un cancro che non fu mai debellato dalla Chiesa, anzi ancora oggi il Nepotismo è molto diffuso ,ormai questo malcostume si è diffuso in tutti i gangli della società.

Il 10% di ogni vendita verrà devoluto al c.r.o. di aviano

15,00   4,99€

Copyright © 2020 I Marchi, Immagini e testi presenti sul sito appartengono ai rispettivi proprietari.

Hai bisogno di una consulenza araldica?

Come PRINCIPE REALE ho facoltà di CONFERIRE TITOLI NOBILIARI, CAVALIERATI NOBILIARI NON NAZIONALI, RICONOSCERE TITOLI NOBILIARI, CONCEDERE LAUREE HONORIS CAUSA. Clicca qui per accedere alla sentenza della Corte Suprema di Giustizia Nobiliare Arbitrale Tribunale Nobiliare Internazionale di Bari

Sono il Principe Duca Roberto d'Amato Zaffiri dei Paleologo di Teschen

Compila i dati richiesti

Verrai contattato quanto prima








*Acconsento alla Privacy Policy

Translate Now »